Seleziona una pagina

Luogo: Manifattura Tabacchi
Anno: 2019
Cliente: Sardegna Ricerche
Team Leader: Nicolò Fenu,Simone Solinas
Collaboratori: Giorgio Peghin, Francesco Cocco, Matteo Lecis Cocco Ortu
Partner: Fondazione di Sardegna
Stato: realizzato

Barbagia, Arcipelago Italia

La mostra “Barbagia, Arcipelago Italia”, nasce dal “riuso” del progetto della Casa dei Cittadini di Ottana presentato alla XVI Biennale di Architettura di Venezia, all’interno del Padiglione Italia curato da Mario Cucinella. L’installazione è stata realizzata all’interno dello spazio ex-officine, che si trovano al centro della denominata corte 2, concepita come site-specific. A questa si arriva attraverso un portico proveniente dalla corte 1, che a ritroso, mediante un ulteriore portico, raggiunge un cortile aperto sulla Via Regina Margherita. L’idea parte dai concetti aggregativi del progetto esposto alla Biennale. Nella Casa dei Cittadini, forme elementari come il quadrato (il recinto) e quello volumetrico della scatola (aula) vengono sfruttati per raggiungere determinate configurazioni spaziali. Una serie di prismi, intesi come una aggregazione continua, sono posti in relazione secondo una regola armonica. Pochissimi elementi permettono di raggiungere una complessità elevata. L’esposizione parte da questo principio e lo inverte esplodendo ciascun pezzo possibile e distribuendo gli elementi all’interno delle Officine inteso come contenitore primario, senza perdere l’occasione di contaminare la corte adiacente, preambolo fisico della esposizione. Definiti pertanto una serie di elementi, atti a contenere a loro volta i pezzi dell’esposizione della Laguna, se ne propone una prima sequenza “principale” che costruisce una possibile narrazione. Ma ulteriori sequenze sono possibili, dovute all’arbitrio dell’osservatore di porre in relazione i vari elementi e costruire un proprio percorso.

Si generano 600 cubi di 40 cm di lato, sovrapponibili e accostabili, con taglio numerico di pannelli multistrato di diverse essenze: Pino Eliott, osb e okume. Assieme a un sistema di spalliere e tendaggi sospesi al soffitto si generano gli elementi che strutturano e sopportano l’esposizione.

PROGRAMMA CULTURALE

La mostra coprodotta da Sardegna Ricerche  e Fondazione di Sardegna è rimasta aperta dal 6 Giugno al  7 Luglio.

L’installazione è stata accompagnata da una programmazione culturale con l’inaugurazione venerdì 7 Giugno.

Appuntamenti culturali tutti i venerdì “FRIDAY OFF: ALLE OFFICINE”.

-  proiezione dei documentari LE STAGIONI DI NUGHEDU – 365NSV con la presenza del regista Vincenzo Ligios (14 giugno),

-  31 ISOLE NELL’ISOLA (IL CASO SARDEGNA) con la presenza di Franco Loriga e del regista Gabriele Perù (21 giugno),

- Presentazione del libro LA PRIMAVERA DEI PAESI e del FESTIVAL DELLA RESILIENZA 2020 a cura delle associazioni ProPositivo e Nino Carrus (28 giugno),

- un workshop dedicato ai PROFESSIONISTI E LA CITTÀ in cui architetti, ingegneri e creativi si confrontano sul proprio ruolo civico (5 luglio)

- evento di chiusura di domenica 7 luglio insieme all’architetto Alessandro Melis, curatore del Padiglione Italia della prossima XVII Biennale di Architettura di Venezia, e a Manuel Orazi, Quodlibet, intervistati da Linda Di Pietro, manager culturale della Manifattura Tabacchi.



PHOTO GALLERY

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close